Area Accoglienza e Mediazione


foto 55r.socialeSin dall’inizio della propria attività, la Cooperativa ha considerato essenziale la creazione di un contesto lavorativo nel quale stabilire relazioni significative tra i soci, promuovere una cultura del lavoro in cooperativa, sostenere tutte quelle azioni che rispondono ai principi di accoglienza e solidarietà nei confronti dei soci più deboli.

Inoltre l’obiettivo primario che la Cooperativa si è sempre posto è quello di colmare la distanza che intercorre tra il mondo dello svantaggio sociale e della disabilità e il mondo produttivo, nella consapevolezza che il lavoro rappresenta un importante mezzo d’integrazione della persona umana nel contesto della normalità.

A tale scopo la Cooperativa si è strutturata e organizzata adeguatamente attivando quegli strumenti e quelle modalità operative idonee a favorire autentici percorsi d’addestramento e inserimento lavorativo, nonché il raggiungimento dei livelli di autonomia economica.

A tal fine nell’ambito della struttura organizzativa della Cooperativa è stata prevista l’Area Accoglienza e Mediazione. Tale area, attraverso figure opportunamente sensibilizzate all’accoglienza ed al sostegno della persona inserita, ha il compito di fornire la competenza specifica per l’azione di mediazione tra soggetto svantaggiato, il servizio pubblico competente, la cooperativa sociale stessa, l’ambiente di lavoro e l’ambiente di vita della persona svantaggiata.

INTERLANDNell’ambito del Consorzio Interland la Cooperativa Querciambiente ha instaurato rapporti di collaborazione e di sostegno con le cooperative sociali consorziate d i tipo “a” e “b”, al fine di rendere maggiormente efficace l’azione di ogni singola Cooperativa relativamente alle questioni attinenti l’integrazione sociale delle persone svantaggiate. Ciò ha portato al miglioramento degli standard qualitativi sul tema dell’inserimento lavorativo, alla condivisione di strumenti utili per verificare e monitorare l’efficacia delle azioni portate avanti nel contesto dell’inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati, anche attraverso il sostegno ed il contributo della struttura consortile di riferimento.

Un ulteriore passo in tal senso è stata l’elaborazione della Carta dei valori delle Cooperative sociali di inserimento lavorativo associate ad Interland. Tale documento rappresenta il patrimonio valoriale su cui si poggiano le attività, i progetti, i sistemi organizzativi e la vita associativa delle cooperative sociali aderenti al Consorzio.

impresa_sociale1La Cooperativa Querciambiente ha sempre cercato di strutturare un rapporto continuativo con le Istituzioni Pubbliche ed i servizi competenti per condividere e migliorare i progetti d’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate anche proponendo momenti d’incontro per sostenere chi tra i soci si dovesse trovare in situazioni di difficoltà per effetto di un disagio riconducibile alla propria condizione fisica, psicologica o sociale, disagio che può compromettere l’impegno lavorativo ed i rapporti all’interno della compagine sociale.

Attualmente la cooperativa Querciambiente ha consolidato una rete di collaborazione con l’ A.S.S. n. 1 Triestina (Servizio delle Dipendenze da Sostanze Legali, Servizio delle Dipendenze da Sostanze Illegali, Dipartimenti di Salute Mentale), Comune di Trieste (Area Servizi Sociali e Sanitari – S.I.I.L.) e il Ministero della  Giustizia.

download (1)ministero-giustizia-id10587comune_di_trieste


 

Annunci